Albero
Piediluco by night
Tubo
casa dark
Conca
Terni horror fest

RE-VIEW: Quella casa nel bosco

Tu credi di conoscere la storia.
Tu credi di conoscere quel luogo.
Apri gli occhi.

 

Che figata!

È la prima esclamazione che mi viene in mente ripensando al film che ho visto l’altra sera, ovvero Quella casa nel bosco di Goddard (produttore di Lost e Daredevil di Netflix) e Whedon (autore di Buffy L’Ammazzavampiri), uscito nel 2012. Il cast è già una garanzia: da Chris Hemsworth (Thor degli Avengers) a Jesse Williams (Jackson Avery in Grey’s Anatomy) fino a Signourney Weaver (Ellen Ripley in Alien).

La trama sembra essere la classica trama da film horror, quella che Sam Raimi ha reso cult con La Casa dell’81, e che molti dopo di lui ci hanno riproposto in tutte le salse: cinque ragazzi decidono di passare un weekend in una casa in montagna pensando di divertirsi, ma andando in realtà incontro a morte certa. Tuttavia, l’originalità del film sta nel fatto che gioca proprio sull’abuso di tale trama e la trasforma in una cosa nuova, una specie di incrocio tra il docu-film e il reality show, in chiave ironica. Per tutti coloro che non hanno visto il film, consiglio vivamente di abbandonare la lettura di questa recensione, perché è impossibile non rovinarvi la visione con gli spoiler, ed è impossibile parlare in maniera più approfondita della pellicola senza abbondare coi suddetti. Da qui

SPOILER ALERT!!! leggi tutto…

In collaborazione con...

x Shield Logo
This Site Is Protected By
The Shield →